Vai al contenuto

Le Ostriche

  • di

L’ostrica

L’ostrica (Ostrea edulis) è un genere di mollusco bivalve dalla conchiglia tondeggiante ricoperto di lamelle squamose ondulate, è nota sin dai tempi dei romani e dei greci per il suo sapore e per la capacità di produrre perle.

Inoltre le ostriche sono riconosciute tradizionalmente come un cibo afrodisiaco.

Le due valve sono disuguali e quella inferiore, a cui è ancorato l’animale, è più grande e incavata della superiore. Il mollusco ha corpo di forma tondeggiante, con i margini dei due lembi del mantello frangiati. Vive in tutti i mari d’Europa a bassa profondità, abbarbicata alle rocce o ad altri corpi solidi.

 

VARIETÀ DI OSTRICHE

L’Ostrica Europea (ostrea edulis) vive nel mar mediterraneo e nella parte settentrionale del mar adriatico, è allevata per scopi gastronomici, è l’ostrica più pregiata e costosa e quella che ha sapore più delicato.

È distinguibile dalle altre ostriche presenti sui nostri mercati per la forma delle valve, che sono tondeggianti e piatte.

L’ostrica Portoghese (crassostrea angulata), è economiche, dalla conchiglia ovale e concava, meno pregiata e con carni dal sapore più forte. Le più diffuse anche nei ristoranti italiani.

L’ostrica Giapponese (crassostrea gigas), anch’essa è meno pregiata e ha la conchiglia a forma ovale allungata con evidente concavità, è molto diffuse anche nei ristoranti italiani ed  ha un sapore più forte.

L’ostrica perlifera (pinctada margaritifera), vive nell’oceano pacifico ed è nota fin dai tempi più antichi per la produzione di perle.

CURIOSITÀ

  • l’ostrica è un’importante fonte di zinco, di ferro e calcio, contiene inoltre una buona quantità di acidi grassi polinsaturi.
  • tradizionalmente le ostriche vengono considerate un alimento afrodisiaco, ma ricerche scientifiche condotte negli anni passati hanno mostrato dati discordanti che non ne hanno sempre confermato l’efficacia.
  • molti integratori nutrizionali americani affermano di contenere puro calcio proveniente dai gusci delle ostriche.
  • la perla, da sempre simbolo di bellezza e purezza, ridotta a polvere viene inclusa, specialmente in oriente, nella formulazione di diversi prodotti cosmetici estremamente costosi.
  • celiachia non contiene glutine, se acquistate fresche o congelate non miscelate con altri ingredienti.
  • calorie nutriente valore calorie 5 kcal valori per un ostrica.

COME SI FOMANO LE PERLE?

L’ostrica Perlifera (pinctada margaritifera) è nota sin dall’antichità sia per il gusto che per la capacità di produrre perle. Quando in un’ostrica entra un granello di polvere, l’organismo dell’ostrica cerca di proteggere i suoi tessuti inglobando il corpo estraneo nella madreperla, il risultato delle continue sovrapposizioni di madreperla è proprio la perla.

Nel caso di una conchiglia di ostrica perlifera, che ha la superficie interna iridescente, le perle che si formano sono belle e lucenti come l’interno della conchiglia. la coltivazione delle perle i romani crearono il primo sistema per allevarle.

Nonostante sia riconosciuto ai giapponesi il merito del perfezionamento del processo di coltivazione delle perle, si sa che i cinesi già dall’XI secolo avevano scoperto tale tecnica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *